Image
Image

Ibridazione & Selezione

Introduzione

Questo tema getta uno sguardo critico sull’ibridazione e la selezione di nuove varietà di piante, specialmente nel settore ornamentale. Quelle destinate al settore agroalimentare, manifestano altri parametri da cui le si può giudicare, come: gusto, proprietà nutrizionali e di trasformazione, che prescindono dall’aspetto del prodotto.

Oggi c’è una tale quantità di varietà introdotte ogni anno, che i produttori e i rivenditori di fiori e fronde recise e fogliame, piante in vaso verdi e fiorite, in particolare delle piante annuali da aiuola, hanno grandi difficoltà a SCEGLIERE COSA PRODURRE E VENDERE. I cataloghi sono talmente pieni di immagini sorprendenti, nomi accattivanti e descrizioni come ‘novità’ e ‘svolta epocale’ (breakthrough), che queste sono diventate parole quasi prive di significato. Quali varietà si potrebbe chiedere, rappresentano VERE SVOLTE EPOCALI che cambiano per sempre lo scenario? Ci sono in giro professionisti in grado di fare una selezione di questo genere – di mettersi, per così dire, il cappio al collo?

In molti casi le prove varietali delle aziende produttrici di sementi sono diventate semplici vetrine in cui mancano le più importanti VARIETÀ DI RIFERIMENTO prodotte con regimi identici, con le quali fare dei confronti. Rispetto a qualche anno fa, c’è poi una maggiore tendenza per i produttori ad acquistare giovani piante propagate vegetativamente, rispetto a quelle propagate per seme. E, per molti, l’origine non ha alcuna importanza, visto che acquistano il loro materiale di partenza dai ‘propagatori’ e non nella fase di talea non radicata o di seme. Per fortuna, Fleuroselect, All-America Trials e alcuni altri prendono sul serio questo compito. Ma possiamo dire che la pletora di nuove varietà introdotte ogni anno, in particolare le varietà ‘ce l’ho anch’io’ (me-too), sono il prezzo da pagare per arrivare a scoperte davvero innovative nell’ibridazione in un lasso di tempo più ampio?

Quali caratteristiche delle piante vengono normalmente ricercate dagli ibridatori? Con gli OGM – organismi geneticamente modificati (proibiti in alcuni Paesi anche per piante ornamentali) con tecniche di mutagenesi e ‘gene-splicing’, è diventa possibile ingegnerizzare varietà, fatte su misura per esigenze specifiche – ma chi ottiene i vantaggi principali? Quali informazioni sulle ORIGINI DI UNA NUOVA VARIETÀ dovrebbero essere divulgate? Quale contributo danno all’ambiente le nuove piante da aiuola e da giardino? Possono essere molto appariscenti per noi, ma cosa immettono nell’ambiente: polline, nettare, frutti ecc. per la fauna selvatica?

Un aspetto importante riguarda la scoperta di UTILIZZI DIVERSI di una determinata varietà vegetale (o di sue parti), mettendo così in moto ulteriori tipi di ibridazione e selezione e protocolli potenzialmente diversi di coltivazione. Un buon esempio è la ricerca di nuove fronde recise tra le piante erbacee e legnose; i rami di rosa canina di Vivaio Patrucco sono un buon esempio esplicativo.

Un altro aspetto considera se le nuove varietà vengono coltivate da seme o vegetativamente da talea. Questo ha un grande impatto sulla PROTEZIONE VARIETALE attraverso sterilità degli ibridi, brevetti e marchi. All’interno di questo argomento, può avere un ruolo importante la MICROPROPAGAZIONE.

In conclusione, per accelerare i processi di selezione e introduzione, si dovrebbero cercare maggiori informazioni comparative e OPINIONI PROFESSIONALI IMPARZIALI su nuove varietà vegetali.

Ultimi post

FRUTTO O ORTAGGIO?

I meloni di Calvenzano sono grandi, visto che pesano 2-5 kg (il record è di 6 kg), di forma allungata, marcatamente retati sulla parte esterna (scorza), e con una polpa

Share
FIORI PICCOLI O FIORI GRANDI?

Non sorprende per niente che le specie di fiori spontanei adottino un compromesso in termini del loro potenziale di adattarsi alle mutevoli condizioni ambientali: uno di questi fattori è quello

Share
UNA SERIE INNOVATIVA DI DELOSPERMA

A giudicare dal numero di propagatori e produttori in tutto il mondo ora interessati ai Delosperma, le innovative caratteristiche multifunzionali della serie ‘The Jewel of Desert’ di Flosaika, stanno riscuotendo

Share
HYDRANGEA FRENCH BOLERO

Durante l’edizione 2019 del Salon du Végétal a Nantes, in Francia, il concorso Innovert che premia le novità in quattro diverse categorie ha visto vincere in quella per le novità

Share
PER LE NUOVE VARIETÀ CI VUOLE IL SUO TEMPO

Clematis (gruppo tangutica) ‘Little Lemons’ ha vinto il primo premio per le nuove varietà di piante alla recente edizione della mostra Plantarium tenutasi a Boskoop, Paesi Bassi. La varietà, ibridata

Share
Image
Image

Contattaci se sei interessato ad ottenere maggiori informazioni

*

*