Image
Image

Gestione e movimentazione

Introduzione

Un produttore può avere le serre più innovative, coltivare con le tecniche più moderne, avere tutta l’automazione più recente, ottenere il prodotto migliore possibile, ma se non ha un MERCATO su cui vendere e una LOGISTICA adeguata a trasportare ovunque il suo prodotto tutto è inutile.

Questo è sicuramente uno dei motivi per cui per anni il ‘MODELLO OLANDESE’ è stato quello di riferimento per le due tematiche oggetto di questa sezione. Le aste e il sistema interno ed esterno di trasporti hanno determinato il dominio per molti anni dei Paesi Bassi nel nostro settore.

Al contrario, i PROBLEMI DEI MERCATI ITALIANI (tra l’altro dedicati quasi esclusivamente ai fiori recisi) e il sistema di trasporto, legato sicuramente a difficoltà oggettive dovute alla geografia e all’orografia del nostro Paese, hanno aggravato la situazione del settore.

Ma se l’Italia e altri paesi più vocati alla produzione, fossero pronti a cogliere le OPPORTUNITÀ che scaturiranno dalle nuove tecnologie, soprattutto dalla ‘rivoluzione’ informatica per mettersi in rete, capire quali sono i prodotti davvero richiesti dal mercato, offrirli in quantità ‘critiche’ senza d’altra parte mettere sotto pressione i prezzi, costruire una rete di trasporti più ampia e più efficiente, le cose potrebbero anche cambiare.

Le aste olandesi si sono messe sotto pressione da sole, scegliendo di puntare maggiormente sulla commercializzazione di prodotti provenienti da paesi terzi, determinando così un ridimensionamento e una certa crisi dei produttori olandesi.

In questa sezione partiremo quindi da un’analisi della SITUAZIONE ATTUALE dei mercati e della logistica in Italia e negli altri Paesi per poi esaminare quali potrebbero essere LE INNOVAZIONI E LE STRATEGIE per determinare un miglioramento strategico della situazione.

Resta, almeno per il nostro Paese, il problema di capire chi potrebbe guidare e indirizzare questi cambiamenti, visto che le Associazioni (le poche che continuano a esistere) sono sempre più in crisi, la situazione economico-politica è quella che è, e che negli anni anche il Tavolo di Filiera per il Florovivaismo, con tutta la buona volontà e l’impegno dei vari attori, non ha saputo portare che a pochi provvedimenti come la riforma dei codici doganali e al cosiddetto ‘bonus verde’: utilissimi da certi punti di vista, ma che non vanno assolutamente a incidere sulle attività ‘quotidiane’ di un produttore florovivaistico, che dipendono in buona parte anche dai mercati e dalla logistica.

Ultimi post

TRASPORTO INTERNO IN SERRA

Nell’orto-florovivaismo moderno in serra sta assumendo una sempre maggiore importanza il trasporto delle piante all’interno delle aziende. Sembrano passati anni luce da quando il disporre semplicemente di bancali mobili appariva

Share
Loropetalum, un’utile aggiunta all’assortimento degli arbusti

Loropetalum chinensis ‘Black Pearl’. I pregi di questa varietà stanno in una foglia più arrotondata con un colore intenso bronzo scuro che non assume tonalità verdastre durante l’anno e nei

Share
Image
Image

Contattaci se sei interessato ad ottenere maggiori informazioni

*

*