Image
Image

Silicio in agricoltura

Introduction

È questo il tema più importante e più sviluppato tra quelli trattati da HORTCOM e costituisce un utile punto di riferimento sull’argomento, essenzialmente per produttori, agronomi e per il settore delle piante. In tutto il blog, il termine Silicio si riferisce alla molecola BIOATTIVA DISPONIBILE PER LE PIANTE, che è principalmente l’ACIDO MONO-SILICICO. Per semplificare questo termine, l’autore usa i termini BAS (Bioactive Silicon – Silicio Bioattivo) per descriverne l’azione una volta che è traslocato nei tessuti vascolari di una pianta, mentre PAS (Plant Available Silicon – Silicio disponibile per le piante) descrive la vita e le azioni della molecola esternamente, nella rizosfera-suolo-acqua.

Il valore di questa molecola per i produttori, gli agricoltori e il settore agroalimentare in senso lato, è decisamente trascurato e richiede una certa sensibilizzazione. I problemi principali riguardano la descrizione e la mancanza di classificazione del silicio da parte delle autorità agricole, doganali e di altro tipo. Non viene annoverato tra i fertilizzanti e nemmeno tra gli elementi essenziali per la crescita e lo sviluppo delle piante. Nel frattempo, rimane poco felicemente sotto l’etichetta BIOSTIMOLANTE perché le sue azioni contro lo stress abiotico sono riconosciute, ma la definizione accettata di BIOSTIMOLANTE nega qualsiasi azione contro gli stress biotici, nonostante sia ben noto che il silicio aumenti la resistenza delle piante a parassiti e malattie degli insetti. Peggio ancora, il silicio spesso non è incluso come una voce distinta negli elenchi dei diversi tipi di Biostimolanti.

Di conseguenza, le autorità agricole e doganali hanno le mani legate e non possono includere il silicio nelle loro liste in termini accettabili. Eccezioni notevoli includono: AAPFO (American Association of Plant Food Control Officials),  EPA (Environmental Protection Agency) e OMRI (Organic Materials Review Institute). Dove la legislazione è inadeguata, è necessario considerare i sali silicati (ad esempio il calcio silicato) dove il calcio viene qualificato come l’elemento essenziale e il sale come fertilizzante. Nel terreno, il silicato di calcio rilascia lentamente alcuni PAS. Oppure, fornitori di acido mono-silicico stabilizzato liquido, possono aggiungono elementi essenziali come boro e zinco per qualificare la sostanza come fornitrice di microelementi nutritivi essenziali.

 

In alcune formulazioni la molecola di silicio è combinata con altre sostanze organiche o inorganiche in modo che diventi difficile capire quale molecola stia facendo cosa e perché. Inoltre, l’azione del silicio nel ridurre il fabbisogno di fertilizzanti, acqua e pesticidi non ha un grande appeal per l’industria agrochimica. Infine, a causa dell’attività del PAS nell’ambiente molto dinamico suolo-acqua-microbi-rizosfera, è difficile misurarne con precisione la quantità in un campione di terreno in un qualsiasi momento.

 

Fortunatamente tuttavia, grazie ad attività di RICERCA E FORMAZIONE, il silicio continua a emergere come una sostanza molto importante per l’agricoltura sostenibile, la produzione biologica e il post-raccolto. È raro che un elemento sia utile in una gamma così ampia e diversificata di funzioni. In realtà alcune aziende agricole accettano il silicio come ELEMENTO BENEFICO per la crescita e lo sviluppo delle piante e molti scienziati hanno la benevolenza di descrivere il silicio come un ELEMENTO QUASI ESSENZIALE. È così che i coltivatori di tutto il mondo ottengono da molti anni notevoli vantaggi applicando il silicio come spray fogliare o per somministrazione nel terreno. Questa pratica è destinata a migliorare significativamente man mano che la ricerca comincia a spiegarne il perché e le autorità agricole aderiscono a una revisione della classificazione . Vedi ISSAG (International Society for the Application of Silicon in Agriculture – Società internazionale per l’applicazione del silicio nell’agricoltura). Per completare l’introduzione, vedere ‘The Big Picture’ (pdf in inglese e italiano) a supporto di quanto affermato qui sopra.

L’autore Edward Bent, può essere contattato da agronomi consulenti che sono potenzialmente interessati a stabilire prove commerciali sull’applicazione di silicio con coltivatori, di una certa volume di produzione, di culture orto-florovivaistiche e frutticole in Italia.

I lettore sono invitati a fornire informazioni per questo blog, frutto dell’esperienza professionale dai coltivatori o dei fornitori di sostanze a base di silicico per applicazione nel orto-florovivaismo e frutticoltura. Per quelle aziende/organizzazioni che sono BLOG-PARTNERS, non esitate a chiedere un preventivo per le traduzioni in italiano di parti delle pagine; si applicano tariffe speciali.

Ultimi post

IL SILICIO CONTINUA A SORPRENDERE

La molecola bioattiva di questo elemento, l’acido mono-silicico, continua a sorprendere: potete trovare una letteratura davvero ampia su HORTCOM nella sezione ‘silicio in agricoltura’. Si è dimostrata un’utile aggiunta in

Share
MITIGARE LO STRESS DA SICCITÀ NELLE FRAGOLE

Le piante di fragole coltivate (Fragaria x ananassa) sono particolarmente sensibili allo stress da siccità prolungata a causa del loro apparato radicale superficiale, dell’ampia area fogliare e dell’elevato contenuto in

Share
ORCHIDEE EPIDENDRUM

Alcune varietà di orchidee stanno iniziando a perdere il loro fascino a causa della produzione su scala industriale e della disponibilità per tutto l’anno in quasi tutti i canali di

Share
Nuova molecola anti-stress

In questo periodo dell’anno, i rivenditori di piante da aiuola sono disperati perché vedono appassire le piante nei loro punti vendita per mancanza di attenzione e di acqua. I vivai

Share
FORNITORI DI SILICIO

Nella descrizione da parte del giornale scientifico ‘SILICON’ pubblicato da Springer in Olanda, il Silicio viene descritto come l’elemento più importante del XXI secolo di cui sia in corso la

Share
XYLELLA FASTIDIOSA E SILICIO

Ricercatori e produttori dovrebbero impostare delle prove per accertare gli effetti dell’applicazione di silicati bioattivi con trattamenti fogliari spray negli impianti di ulivo e su altre colture importanti, per ridurre

Share
Image
Image

Contattaci se sei interessato ad ottenere maggiori informazioni

*

*